Zurück

interlift 2019: Tutte le cifre sono all’insegna della crescita

Augsburg – Con 574 espositori, 21.260 visitatori e 44.000 m² di superficie occupata, l’ultima interlift è stata la maggiore di sempre, ma presto dovrebbe perdere questo status. Infatti, attualmente tutto sta ad indicare un’ulteriore crescita della fiera leader mondiale per la tecnica degli ascensori. Ci sono già 400 iscrizioni da 39 nazioni: la direzione di progetto non aveva mai avuto tante sottoscrizioni contrattuali di espositori nove mesi prima dell’inizio della fiera.

L‘industria 4.0 è già da tempo al centro dell’attenzione del settore

Anche nel settore dei componenti la produzione interconnessa non è più una novità. Negli ultimi anni i processi guidati e controllati  in modo digitale e un’interconnessione sempre più ampia hanno fortemente modificato sia la produzione che la manutenzione, e non si intravede la fine di tale sviluppo. Tutti i processi dell’azienda saranno interessati dalla digitalizzazione, dall’interfaccia con il cliente fino alla manutenzione degli impianti in funzione delle esigenze reali invece che degli intervalli di tempo predefiniti. Questa tendenza sarà naturalmente esposta anche presso la interlift 2019 tramite le relative offerte degli espositori, ma anche nelle conferenze nel Forum di interlift.

L’Italia, la Cina e la Corea pianificano una partecipazione comune

AFAG, l’organizzatore di interlift, ha destinato circa 2.000 m² di superficie di esposizione alle grandi partecipazioni dall’Italia, dalla Cina e ora anche dalla Corea. La sola associazione nazionale italiana delle industrie di componenti per ascensori Anica ha prenotato la metà di tale superficie per i propri membri. Nel 2017 erano stati circa 100 le aziende italiane degli ascensori rappresentate presso la interlift, e l’Italia continua ad essere, dopo la Germania, la nazione espositrice più forte.